In autunno riprende il Corso di formazione per operatori C.I.D

In primavera ha preso avvio il corso di formazione per operatori volontari dell’associazione C.I.D – Curare il dolore. Il corso ha riscosso l’interesse dei nostri amici e soci e ha riscontrato una buona partecipazione, tanto che è stato deciso di riprendere gli appuntamenti di approfondimento anche in autunno, con buona probabilità già ad ottobre. Vi terremo informati su date e modalità con il prossimo numero di questo notiziario.

Le dimissioni del consigliere Giovanni Romagnoli, grande amico del C.I.D

Lo storico consigliere del C.I.D Giovanni Romagnoli ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni. Per ragioni personali, non è più in grado di garantire l’assiduità di lavoro che sempre lo ha caratterizzato: ciononostante ha ribadito la sua continua attenzione alle tematiche poste dall’associazione e ai progetti che sta portando avanti. “Abbiamo dovuto prendere atto con rammarico delle dimissioni di Romagnoli da consigliere – commenta la presidente C.I.D Giovanna Vignoli – Desideriamo ringraziarlo con tutto il cuore per l’impegno profuso in questi anni. Siamo però sicuri che, anche nel futuro, non ci farà mancare la sua intelligente collaborazione”.

Il C.I.D ha donato uno schermo e un proiettore alla Casa della salute

Una strumentazione utile al servizio della sala convegni presente nella Casa della salute. Il C.I.D – Curare il dolore ha infatti deciso di donare alla nuova Casa della salute di Castelfranco Emilia uno schermo-telo motorizzato e un video-proiettore Full HD che sono stati installati, appunto, nella sala convegni. “Abbiamo fatto la donazione – spiega la presidente C.I.D – Curare il dolore Giovanna Vignoli – pensando che quello spazio possa essere a disposizione di chi opera per la salute dei cittadini e, pertanto, anche per le associazioni di volontariato, a partire da quelle che occupano gli spazi della Casa del Volontariato annessa alla Casa della salute. La nostra donazione – conclude Giovanna Vignoli – è anche un modo per evidenziare il nostro apprezzamento per la disponibilità e attenzione che la struttura sanitaria ha sempre avuto per la nostra associazione di Castelfranco Emilia, non ultimo il fatto che ci ha ospitato per anni in uffici presso l’ex ospedale”.

Grande successo per la serata di solidarietà e musica alla Polisportiva Sacca di Modena

Una grande festa fatta di solidarietà e musica. Si è tenuta martedì 30 maggio, a Modena, nei locali della Polisportiva Sacca, una serata danzante di beneficenza organizzata dai vertici della stessa Polisportiva a favore e a sostegno dell’attività di due associazioni di volontariato: Aned, l’associazione nazionale emodializzati, dialisi e trapianto Onlus e C.I.D – Curare il dolore. L’iniziativa ha riscosso un meritato successo di pubblico, tanto che erano presenti ben 580 persone che hanno potuto passare una serata all’insegna dell’allegria, del divertimento, ma anche dell’impegno e della solidarietà. “Desidero esprimere – commenta la vice-presidente C.I.D Anna Mucciarini – anche a nome della nostra associazione, tantissimi complimenti per la bella e intensa serata di fine maggio, un’iniziativa che unisce solidarietà e festa è veramente un grande e apprezzato messaggio per la città. In particolare – continua Anna Mucciarini – voglio ribadire un sentito ringraziamento all’infaticabile presidente della Polisportiva Giancarlo Campana che è stato l’anima e l’energia di questa bella iniziativa. Ci siamo tutti divertiti, abbiamo apprezzato il saluto e l’incoraggiamento che ci è arrivato dall’assessore al Welfare del Comune di Modena Giuliana Urbelli, e naturalmente dobbiamo ringraziare per la donazione che la Polisportiva ha voluto devolvere alla nostra associazione. Iniziative come questa ci forniscono la forza e l’ulteriore sprone per continuare nel nostro impegno”. La serata danzante alla Polisportiva Sacca è stata presentata da Maria Grazia Pasi ed è stata allietata dalle musiche dell’orchestra “Mr. Domenico”. Non hanno voluto, inoltre, far mancare il loro contributo anche Roberta Cappelletti, Patrizia Ceccarelli, Barbara Lucchi e Massimo Venturi.